Sindacato - Sportellocolf - badanti





Vai ai contenuti

Menu principale:

Sindacato

La Federcolf è il sindacato dei lavoratori al servizio della persona. 
Nasce nel 1971, dopo che la Corte Costituzionale, con la sentenza n. 68 del 1969, dichiara l'illegittimità dell'art. 2068 del codice civile, nella parte in cui impediva che il lavoro domestico fosse disciplinato dal contratto collettivo. 
La sentenza del «giudice delle leggi» dà la possibilità al movimento sindacale di regolamentare con il moderno strumento della contrattazione collettiva anche la collaborazione familiare, al pari degli altri tipi di lavoro subordinato. 
Firmato il contratto, bisogna farlo applicare. La Federcolf promuove allora la costituzione della «Consulta Legale Nazionale»: avvocati che nelle aule di giustizia di tutta Italia difendono a livello individuale i diritti acquisiti sul piano collettivo. 
Oggi, è parte sociale nelle trattative per il rinnovo del CCNL, scaduto nel 2011, cui partecipa attivamente.
Calendario Rinnovo CCNL
9/4/2013 - Finalmente firmato il nuovo CCNL -
Dopo più di un anno di trattativa le organizzazioni sindacali di categoria maggiormente rappresentative, Federcolf, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs, hanno finalmente siglato l'accordo per il rinnovo del CCNL con le associazioni datoriali Fidaldo e Domina. Decorrerà dal 1° luglio 2013 e scadrà il 31 dicembre 2016. In caso di mancata disdetta di una delle parti, da comunicarsi almeno 3 mesi prima della data di scadenza a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento, il contratto s'intenderà tacitamente rinnovato per un triennio. [...continua]
03 September 2013 09:42
Visualizza altro
10/12/2012 - La trattativa subisce una battuta di arresto -
Si è svolto nella giornata del 10 dicembre un nuovo incontro di trattativa per il rinnovo del contratto nazionale del lavoro Domestico. L'incontro, ha registrato un arretramento su temi considerati già condivisi, ed è stato subito evidente che la trattativa non avrebbe consentito sviluppi concreti verso la chiusura del Contratto Nazionale. Le Associazioni Datoriali, hanno chiesto una sospensione, al termine della quale hanno comunicato di aver bisogno di qualche giorno per una discussione al loro interno.

Quali sono i suoi scopi:

  1. Difesa degli interessi economici, morali ed assistenziali, sia collettivi, che individuali, di tutti i lavoratori delle categorie rappresentate;
  2. Tutela degli iscritti in sede sindacale e nelle controversie collettive ed individuali di lavoro, sia in sede giudiziale che stragiudiziale;
  3. Promozione della condizione giuridica, umana e sindacale, nonché della professionalità delle categorie rappresentate;
  4. Rappresentanza dei propri iscritti nelle contrattazioni collettive di lavoro;
  5. Miglioramento e qualificazione dello stato sociale e personale dei lavoratori, anche attraverso collegamenti con associazioni professionali;
  6. Sensibilizzazione dei lavoratori in campo sindacale.
Federcolf promuove:
Che cos'è CassaColf?
E' la cassa di assistenza per la gestione dei trattamenti sanitari integrativi a favore dei collaboratori domestici.
CassaColf fornisce ai lavoratori un'indennità in caso di eventi come la malattia, il parto, il ricovero ospedaliero; mentre offre ai datori di lavoro una polizza assicurativa per gli infortuni dei loro dipendenti, comprese la morte o l'invalidità permanente del/la dipendente, oltre al rimborso delle spese legali. La garanzia opera anche per il cosiddetto rischio "in itinere", cioè in caso di infortunio occorso al lavoratore durante il normale percorso di andata e ritorno dal luogo di abitazione a quello di lavoro, secondo le stesse modalità riconosciute dall’Inail.
  • L'iscrizione a Cassacolf è obbligatoria per tutti i rapporti di lavoro basati sul Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro domestico.
  • Per essere iscritti, è sufficiente dimostrare, al momento della richiesta delle prestazioni, di aver provveduto ai versamenti minimi previsti.
  • Il contributo da versare è di 0,03 euro all'ora: 0,02 euro a carico del datore di lavoro e 0,01 euro a carico del lavoratore.
  • versamenti vanno effettuati ogni trimestre, contestualmente al pagamento dei contributi previdenziali Inps.
  • Il diritto alle prestazioni della Cassacolf scatta nel momento in cui sono stati raggiunti 25 euro di versamenti
Federcolf partecipa al governo della Cassa tramite l'organismo paritetico, ed è impegnata in prima linea nella diffusione dell'istituto offrendo supporto e aiuto nell'analisi ed invio delle domande.

CORSO per ASSISTENTI FAMILIARI è gratuito solo per gli iscritti alla FEDERCOLF :

Destinatari corso : Collaboratori e assistenti familiari, saranno privilegiati gli iscritti alla CAS.SA.COLF
La durata del corso è di 64 ore;
Inizio previsto : 19 febbraio 2017, fine 7 maggio 2017;
Titolo rilasciato : attestato di frequenza al superamento dell'esame finale.


 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu